I Giochi di Pechino non sono ancora finiti, ma quelli di Londra 2012 sono già cominciati, almeno per quanto riguarda il dibattitto sui quotidiani britannici. Simon Barnes, giornalista del Times spiega perché, fra costi enormi e giorni passati sotto i riflettori internazionali, i paesi si diano battaglia per assicurarsi le Olimpiadi: «La Cina ha raggiunto la maturità industriale e urbanistica. I Giochi mostrano al mondo e ai cinesi che il paese è arrivato». Ancora una volta le Olimpiadi non parlano solo di sport, ma di integrazione, politica,  economia e relazioni internazionali, come scrive Barnes: «La Cina è stata temporaneamente invasa dal mondo intero. I muri sono caduti. Io non credo che potranno essere ricostruiti. Ora quella cinese è una vecchia società incinta di una nuova. I Giochi hanno fatto la loro parte, così come i soldi, i mercati, la prosperità e l’inarrestabile voglia di occidentalizzazione di cui le Olimpiadi stesse sono parte. Fra quattro anni toccherà a Londra. L’evento sarà favoloso, il mondo vedrà che l’Inghilterra non è solo piena di vecchi palazzi e fatiscenti memorie imperiali, ma anche di profonde radici e grandi novità». Gli inglesi giudicano Pechino 2008 con gli occhi rivolti a Londra, come l’Independent: «Ogni giorno ci svegliamo con nuovi trionfi sportivi. Non ci siamo abituati. Per la prima volta gli investimenti pubblici hanno fatto la differenza. L’opinione diffusa è che ora il governo potrà aumentare gli stanziamenti per preparare gli atleti all’Olimpiade di casa». «In Gran Bretagna il dibattito sulla spesa pubblica è sempre condotto in termine di sprechi», continua l’Independent. «Si pensa che i tagli alla spesa siano giusti e gli incrementi eccessivi. Io ho notato che questo ragionamento funziona solo in astratto, ma è sempre un modo per segnare punti politici. Anche i successi alle Olimpiadi avranno un preciso impatto politico. Il governo dovrà usare gli eventi di Pechino per incoraggiare un dibattito più maturo sulla spesa. Se gli elettori capiranno il nesso fra gli investimenti e le loro conseguenze, si entusiasmeranno».

http://www.internazionale.it/home/primopiano.php?id=19976

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...