Il 19 agosto un attentato suicida ha scosso l’Algeria. L’Expression, quotidiano vicino al presidente Abdelaziz Bouteflika, racconta i fatti: «Un kamikaze, a bordo di una camionetta, si è lanciato a tutta velocità contro l’Accademia della Gendarmeria di Issers, località a 50 chilometri da Algeri. I morti sono stati 44 e i feriti numerosi. Tutte le vittime erano molto giovani. È stato uno degli attacchi più violenti degli ultimi otto mesi». Secondo Le quotidien d’Oran «è un offensiva in piena regola e di grande spessore contro lo stato e contro il popolo algerino. L’obiettivo perseguito dai terroristi è semplice: gettare l’Algeria nella paura e nel terrore, dimostrare che il governo non è riuscito a instaurare la pace civile. Un fallimento che, sommato a quello economico e sociale, dovrà spingere la popolazione a liberarsi dal potere». Il quotidiano francofono El Watan è durissimo nei confronti della politica di conciliazione del governo: «Questo è troppo! È l’ecatombe, è l’orrore! I terroristi lanciano i loro funesti attacchi come per rispondere colpo su colpo alle operazioni dell’esercito. La mano tesa dal governo ai comandi islamici è stata morsa e rimorsa, colpita e ricolpita». «Dopo il picco di metà anni novanta, l’attività dei terroristi non è mai stata intensa come negli ultimi due anni. È come un rinnovamento ciclico», commenta Liberté. «Rifiutandosi di dichiarare una guerra già in corso, l’Algeria si è condannata a combatterla nuovamente. O a perderla». Le Soir d’Algerie infine si interroga sull’attentato e tenta di spiegare la logica dei terroristi: «Gli attentati non hanno avuto tregua. Si fermano solo quando il governo si mostra conciliante con il movimento islamico. I terroristi attaccano quando il momento è propizio. I partigiani del terrore non obbediscono ad alcuna logica, se non a quella di approfittare del minimo errore per passare all’attacco».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...