Campione plurititolato sui campi da basket, investigatore a caccia di pedofili fuori dal campo. E’ la doppia vita di Shaquille O’Neal, superstar della Nba appena passato ai Boston Celtics, da quasi vent’anni uno dei giocatori più famosi della lega. Dal 2003 il gigante buono, alto 2,16 metri e pesante 147 chili, riesce con straordinaria destrezza a trasformarsi, quando è al computer, in una bambina di dodici anni, nel tentativo di catturare pedofili. Collabora infatti con la polizia per combattere i crimini commessi su internet contro i bambini, fingendosi una preda. Il suo lavoro ha dato ottimi risultati, visto che di predatori ne ha fatti catturare un gran numero. “Se mi vedi significa che ti abbiamo preso”, ha raccontato in una intervista, “se veniamo a casa tua è tutto finito. Stai per essere arrestato”. Una seconda attività estremamente sorprendente e degna di nota, soprattutto per una star del suo calibro, anche se negli Stati Uniti molti se la ridono, immaginando Shaq nei panni di una bambina di dodici anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...