Cosa succede se vincono i democratici

Secondo i sondaggi è l’ipotesi più improbabile

Secondo gli ultimi sondaggi l’ipotesi di una vittoria democratica alle elezioni di metà mandato del 2 novembre è lo scenario più improbabile. La riconquista repubblicana della Camera dei rappresentanti è data quasi per scontata dagli ultimi sondaggi di Gallup e Rasmussen Reports. Più difficile è invece un trionfo al Senato, dove i democratici dovrebbero mantenere la maggioranza. Tuttavia nelle fila del partito democratico si parla ancora di rimonta. In ballo c’è il controllo del Congresso, e solo due volte le elezioni di metà mandato hanno premiato il partito del presidente.

Se i democratici dovessero vincere non ci sarebbero cambiamenti sostanziali in politica interna ed estera. Il presidente Barack Obama sarebbe però facilitato nel portare avanti la sua agenda politica e anzi ritroverebbe lo slancio che aveva perso negli ultimi mesi. Per il partito sarebbe un’iniezione di fiducia ed entusiasmo. I democratici non incontrerebbero grandi ostacoli nel passaggio di leggi e riforme.

In politica interna Barack Obama avrebbe la possibilità di portare a termine i suoi obiettivi. Durante la campagna elettorale aveva promesso una riforma dell’immigrazione e una riforma energetica, che sono però state momentaneamente accantonate con Obama impegnato su altri fronti, a cominciare dalla crisi del Golfo del Messico. Un congresso controllato dai repubblicani renderebbe difficile il passaggio delle riforme, una vittoria democratica faciliterebbe il raggiungimento degli obiettivi.

Subito dopo le elezioni si voterà anche per l’estensione dei tagli fiscali risalenti all’era Bush, fortemente voluti dai repubblicani e che, senza nessuna azione del Congresso, scadranno l’1 gennaio. In caso di vittoria i democratici manterrebbero i tagli per le famiglie con reddito inferiore ai 250.000 dollari, lasciando decadere quelle per le famiglie più ricche. Se dovesse mantenere la maggioranza Obama punterà con maggiore impeto su un altro dei suoi obiettivi, ovvero l’abrogazione del “Don’t ask, don’t tell”, pratica in vigore da 17 anni che impedisce agli omosessuali dichiarati di servire nell’esercito.

Il presidente aveva anche promesso la chiusura del centro di detenzione di Guantanamo, che non è ancora riuscito a portare a termine. Obama ha comunque confermato la sua volontà di trasferire i prigionieri in strutture sul territorio americano. Una vittoria democratica sarebbe una spinta fondamentale per mantenere la promessa, a cui si oppone il partito repubblicano.

http://www.america24.com/news/cosa-succede-se-vincono-i-democratici

Annunci

1 Commento

Archiviato in Apcom & America24

Una risposta a “Cosa succede se vincono i democratici

  1. Pingback: Cosa succede se vincono i democratici | Politica Italiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...