Guantanamo, detenuti furono imposti ai paesi stranieri

Slovenia accettò detenuto in cambio di incontro con Obama

Dopo le numerose polemiche riguardanti Guantanamo, i diplomatici americani fecero pressioni su alcuni paesi stranieri perché accettassero alcuni dei detenuti del carcere. Alla Slovenia fu detto che se voleva incontrare il presidente degli Stati Uniti Barack Obama avrebbe dovuto accettare un prigioniero, mentre all’isola di Kiribati furono offerti incentivi del valore di milioni di dollari per accettare un gruppo di detenuti. E’ quanto si legge in alcuni documenti trasmessi a Washington dai diplomatici americani.

Gli Stati Uniti suggerirono inoltre che accettare più detenuti sarebbe stato “un modo low cost per il Belgio di emergere in Europa”. E’ quanto emerge dalle anticipazioni dei 251.287 documenti ottenuti dal sito internet WikiLeaks e pubblicati dal New York Times.

http://www.america24.com/news/guantanamo-detenuti-furono-imposti-ai-paesi-stranieri

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Apcom & America24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...