Risa e pianti: Kevin Costner regista dei funerali di Whitney

New York. La New Hope Baptist Church di Newark, in New Jersey, era gremita ieri per l’ultimo saluto a Whitney Houston, straordinaria cantante morta la settimana scorsa ad appena 48 anni.  E’ stato qua che nei primi anni settanta la cantante mosse i primi passi come cantante gospel, e sempre qua ha ricevuto ieri l’addio commosso ma festoso di amici e familiari. Mentre nelle strade intorno alla chiesa migliaia di fan arrivati da ogni parte d’America rendevano omaggio alla popstar, all’interno 1.500 fra amici e parenti hanno voluto celebrarne la vita, più che piangerne la morte. Fra loro c’era anche l’ex marito Bobby Brown, rimasto qualche istante vicino alla bara prima di lasciare la chiesa. Newark, città natale della grande cantante, era riscaldata da un tiepido sole invernale, il governatore del New Jersey Chris Christie aveva deciso di abbassare le bandiere a mezz’asta e in chiesa la commozione per la sua morte arrivata troppo presto si è unita ai ricordi e alle risate degli amici, oltre che alle note del pianoforte che ha accompagnato tutta la cerimonia. La bara argentata di Whitney Houston, coperta di rose bianche, era adagiata davanti all’altare da cui sono arrivate preghiere e musica. A dare il benvenuto agli ospiti è stato il coro gospel della chiesa, il New Hope Mass Choir, i cui membri interamente vestiti di bianco hanno reso l’atmosfera più allegra sin dall’inizio. Sull’altare si sono alternati il sindaco della città Cory Booker e il pastore Joe Carter, che poi hanno lasciato la parola a parenti e amici. Dalla cugina Dionne Warwick alla cantante Alicia Keys, da Stevie Wonder, che ha confessato di aver avuto una cotta per lei, al suo mentore Clive Davis, tutti hanno voluto ricordare Houston, provocando qualche sospiro commosso e grandi risate. La star del Gospel Donnie McClarkin ha dedicato una canzone a Houston, così come Alicia Keys e Stevie Wonder che hanno cantato pezzi struggenti in ricordo dell’amica. Kevin Costner, che con lei aveva recitato in Bodyguard, ha tenuto un lungo e caloroso discorso di venti minuti che ha strappato applausi, sorrisi e lacrime. “Aveva momenti di insicurezza e difficoltà, ne ho avuti anche io”, ha spiegato l’attore dal pulpito, prima di raccontare aneddoti divertenti della loro amicizia. L’atmosfera in chiesa era surreale, per tutta la cerimonia si sono alternati momenti di grande allegria e commozione. Insieme alla madre e alla figlia di 19 anni Bobbi Kristina, sono state tante le star a dare l’ultimo saluto alla cantante: Oprah Winfrey, Beyonce, Jay Z, David Bowie Bill Cosby e tanti altri. La cantante è stata poi seppellita nel cimitero di Westfield, vicino al padre John Russell Houston, morto nove anni fa.

Libero, 19 febbraio 2012

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Libero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...