Squadra di baseball offre funerale gratis al miglior racconto di un fan sulle proprie esequie

NEW YORK – Lontano dai riflettori della Major League, le squadre di baseball delle leghe minori sono spesso costrette a lottare per sopravvivere economicamente e non di rado si lasciano andare a iniziative curiose per attirare tifosi e qualche sponsor. E’ il caso dei Lehigh Valley IronPigs, una squadretta di Allentown, in Pennsylvania, che il mese scorso ha indetto un concorso di scrittura fra i propri tifosi, mettendo in palio un funerale gratuito. All’iniziativa hanno partecipato cinquanta sostenitori, invitati a descrivere il funerale perfetto in massimo duecento parole. A valutare i racconti è stata chiamata invece una giuria composta dai dirigenti della squadra e da alcuni membri di Reichel Funeral Home, l’agenzia di pompe funebri locale che ha offerto il premio, un pacchetto del valore di 10.000 dollari che comprende la bara, la preparazione della salma, l’affitto della sala per il funerale e un carro funebre per raggiungere il cimitero. L’iniziativa, con cui la dirigenza intendeva fare un ironico omaggio alla vita, ha avuto parecchio successo fra i tifosi, che hanno risposto con fantasia: un uomo si è offerto di indossare la maglietta degli IronPigs al proprio funerale, un altro ha proposto di spargere le proprie ceneri sul campo con un deltaplano, mentre un terzo ha chiesto che siano lasciate dietro la casa base, in modo da poter controllare le chiamate dell’arbitro.

IL VINCITORE – Il vincitore è stato annunciato martedì notte, prima della gara con gli Scranton/Wilkes-Barre Rail Riders. Ad aggiudicarsi il funerale è stato Steve Paul, un sessantaquattrenne di Freemansburg che lotta contro il morbo di Gehrig, la sclerosi laterale amiotrofica che ha fatto parecchie vittime anche nel calcio italiano. Sebbene infatti molti dei racconti ricevuti dagli IronPigs erano ironici, i giudici sono rimasti molto colpiti e commossi dalle parole di Paul, che ha descritto il rapido decorso della malattia. Il suo funerale perfetto, ha scritto, dovrà essere una cerimonia intima per famiglia e amici, che dovranno «ridere, piangere e raccontarsi aneddoti. Non dovrà essere macabro né triste, ma un incontro per celebrare la vita e la famiglia». Paul voleva vincere il funerale proprio per poter aiutare la sua famiglia e martedì sera, quando è entrato in campo in sedia a rotelle per ritirare il premio, il pubblico è esploso in una fragorosa standing ovation di incoraggiamento. «E’ stato un momento davvero commovente», ha affermato a fine partita Kurt Landes, general manager degli IronPigs.

I PRECEDENTI – Non è la prima volta però che gli IronPigs si rendono protagonisti di iniziative singolari. All’inizio dell’anno hanno installato dei giochi nei bagni degli uomini, che possono partecipare semplicemente indirizzando il getto di pipì. «Il più popolare è quello in cui bisogna colpire dei pinguini. Più ne colpisci, più punti guadagni», ha spiegato Landes. L’idea è stata sponsorizzata dal Lehigh Valley Health Network, una clinica locale che vuole incoraggiare gli uomini a fare controlli per prevenire il tumore alla prostata. L’obiettivo di queste iniziative è di unire la comunità intorno alla squadra e di creare entusiasmo. «Vogliamo promuovere un’atmosfera di creatività e comunità», ha puntualizzato il general manager, un quarantenne dotato di una straordinaria fantasia. E a quanto pare ci sono riusciti. In questa stagione gli IronPigs annaspano a metà classifica, ma al Coca-Cola Park – il piccolo stadio da 8.200 posti dove disputano le gare casalinghe – non è raro passare nei pressi dei bagni e scorgere persone che si «battono il cinque» e festeggiano il numero di pinguini colpiti.

Corriere della Sera, 22 agosto 2013

Annunci

1 Commento

Archiviato in Corriere della Sera

Una risposta a “Squadra di baseball offre funerale gratis al miglior racconto di un fan sulle proprie esequie

  1. Ludovico Palmentieri

    caspita, che iniziativa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...