Attentato in Nigeria: 32 morti e 80 feriti al mercato

Una violenta esplosione è avvenuta ieri sera in una stazione degli autobus vicina a un mercato nella città di Yola, nel nord-est della Nigeria. Secondo fonti di polizia, l’attentato sarebbe da attribuire ai fondamentalisti islamici Boko Haram, che da anni insanguinano la regione e che non colpivano da tre settimane, e avrebbe causato almeno 32 morti e 80 feriti. Le vittime sarebbero soprattutto venditori o persone che erano al mercato a fare la spesa: vicino alla stazione degli autobus ci sono infatti soprattutto bancarelle di frutta e verdura.

Il mese scorso i terroristi avevano dato l’assalto ad alcune moschee, fra cui una proprio a Yola, uccidendo circa 50 persone e ferendone un centinaio. La guerra scatenata negli ultimi sei anni dai Boko Haram, soprattutto nel nord-est della Nigeria, ha causato almeno 2 mila morti, in gran parte civili.

Nel frattempo, dopo le polemiche seguite all’utilizzo del «Safety Check» per gli attentati di Parigi e non per altri casi, come ad esempio l’attacco a Beirut del giorno prima, Facebook nella notte ha attivato ha attivato nuovamente l’opzione che consente agli utenti di comunicare la propria incolumità nell’attentato di Yola. Il servizio, che permette agli utenti di rassicurare gli amici, è stato usato a Parigi per la prima volta in un’emergenza diversa da un disastro naturale.

Corriere della Sera, 18 novembre 2015 (digital edition)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...