Charlie Sheen, annuncio choc in televisione: sono sieropositivo da 4 anni

«Sono effettivamente sieropositivo». Con queste parole Charlie Sheen ha confermato stamattina le indiscrezioni pubblicate ieri dai tabloid americani, rivelando di aver saputo la diagnosi circa quattro anni fa. «Si tratta di una cosa dura da accettare», ha detto l’attore, 50 anni, in un’intervista esclusiva al Today show della Nbc in cui ha specificato di non sapere come ha contratto la malattia. «Mi drogavo parecchio, bevevo troppo e ho preso un sacco di pessime decisioni», ha affermato, smentendo anche di aver esposto donne al virus come sostenevano invece i giornali: l’attore di Wall Street e Platoon ha spiegato di aver fatto sesso non protetto con due persone, di essere già in cura quando è avvenuto e di aver comunicato a tutti i suoi partner sessuali la diagnosi.

Sheen, figlio di Martin, ha affermato di aver rivelato pubblicamente la propria condizione per fermare «i violenti attacchi» di cui è stato vittima, e ha rivelato di aver pagato milioni di dollari a diverse persone per mantenere il silenzio sulle sue condizioni. «Soldi – ha detto, specificando di essere stato ricattato – che sono stati tolti ai miei figli». E che a partire da oggi non pagherà più. «È come se fossi uscito di galera», ha confidato a Matt Lauer, l’intervistatore di Nbc.

Il dottor Robert Huizenga della University of California, medico di Sheen, ha confermato in tv che l’attore è stato sottoposto a trattamento non appena venuto a conoscenza della diagnosi e che il virus è stato soppresso. È «totalmente sano – ha spiegato – ha un impercettibile livello del virus» nel sangue e non ha l’Aids. La preoccupazione, ha puntualizzato, riguarda la depressione e l’abuso di sostanze stupefacenti. Sheen ha tuttavia affermato di prendere quattro pillole al giorno, di non aver mai saltato una medicina e di non drogarsi più, ma di bere ancora.

Noto da tempo per i suoi eccessi di alcol, droga e sesso (sostiene di aver avuto 5 mila donne), Sheen era stato cacciato nel 2011 dalla rete Cbs – per la quale aveva registrato otto stagioni della serie tv Due uomini e mezzo, che lo avevano reso uno degli attori più pagati del piccolo schermo americano con 1,25 milioni di dollari a puntata – dopo una disputa con il creatore della serie Chuck Lorre, che insultò pubblicamente con commenti antisemiti. Al momento, scrive il New York Times, Sheen non sta lavorando a nessun film o show televisivo.

Corriere della Sera, 17 novembre 2015 (digital edition)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...