Perugia, uccisa dal marito nella giornata contro la violenza sulle donne

Una donna di 40 anni, Raffaella Presta, è stata uccisa oggi pomeriggio a Perugia con un colpo di fucile. A sparare sarebbe stato il marito Francesco Rosi, che si è immediatamente consegnato ai carabinieri. Il femminicidio – il 116esimo dell’anno in Italia, compiuto proprio in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne – è avvenuto in una villetta all’angolo fra via Pievaiola e via Bellocchio, a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria, probabilmente al termine di una lite. I vicini sostengono di aver udito distintamente il colpo attorno alle 15.30. Quindici minuti più tardi, i sanitari sono stati avvertiti dai carabinieri.

La donna, un avvocato, sarebbe stata colpita con una doppietta da caccia dal marito, un agente di commercio di 43 anni. Ad avvertire i carabinieri è stato lo stesso assassino, che al momento si trova in stato di fermo in caserma. Secondo quanto riferito ai giornalisti dal comandante provinciale dei carabinieri Cosimo Fiore, alla base dell’omicidio ci sarebbero «futili motivi». La coppia ha un bambino di sei anni, che non avrebbe assistito al delitto.

Corriere della Sera, 25 novembre 2015 (digital edition)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...