Snapchat punta sulla news e parte dalle elezioni americane. Il Times però è critico: a mancare sono proprio le notizie

Snapchat è un’app nota per le foto e i brevi video che scompaiono dopo pochi secondi ma che, racconta il New York Times, «sta scommettendo forte sulle news in un momento in cui il settore è in subbuglio». Snapchat ha infatti qualcosa «che tutte le aziende editoriali stanno cercando: un pubblico fedele e attivo di oltre 100 milioni di utenti, per lo più adolescenti e millennial». La missione, spiega il giornale, è «reinventare la narrazione da smartphone partendo dalla storia più avvincente e importante dell’anno: le elezioni presidenziali. E ha già conquistato oltre un milione di utenti per ogni storia prodotta». Il mezzo principale usato da Snapchat è la «live story, un racconto che raccoglie alcuni dei migliaia di video caricati ogni giorno dagli utenti e che viene definito “esperienziale”». Il Times però ha dei dubbi. A volte, in queste live story, a mancare sono proprio le notizie: «Nei brevi video da dieci secondi (spesso di scarsa qualità audio e video) entra solo una minima parte degli aspetti centrali della campagna elettorale».

Corriere della Sera, 13 febbraio 2016 (digital edition)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...