I dubbi dei Gop sulle scelte di Trump: perché non spende in spot elettorali?

La campagna elettorale di Donald Trump continua ad essere atipica in ogni aspetto, ma i veterani del partito repubblicano cominciano a guardare le scelte del candidato con sospetto. «Sono perplessi», spiega Cnn, «perché il suo staff avrebbe ora i soldi per mandare in onda spot televisivi e organizzare una campagna regolare, ma non sembra che lo stia facendo». Dalla fine delle primarie, infatti, Hillary Clinton ha speso 42,9 milioni di dollari in spot televisivi, mentre Trump neanche un centesimo. In molti nel partito si chiedono cosa stiano aspettando, visto che Clinton sta spendendo soldi per raccontare in televisione sé stessa e, soprattutto, lo sfidante repubblicano. «Non c’è niente di peggio in una campagna elettorale che vedere il tuo avversario colpirti in tv, senza rispondere», ha spiegato alla rete americana Austin Barbour, funzionario repubblicano. La strategia di Trump ha funzionato durante le primarie, quando la sua fama gli ha permesso di sovrastare gli avversari in televisione, ma le elezioni presidenziali, nota Cnn, funzionano diversamente. L’altro dilemma riguarda l’organizzazione negli Stati in bilico: nessun repubblicano è mai entrato alla Casa Bianca senza vincere in Ohio, ma la campagna di Trump non ha uffici nemmeno nelle contee più decisive.

Corriere della Sera, 14 agosto 2016 (rassegna stampa)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...