La squadra di Trump. Segretario di Stato, una poltrona per 4: Bob Corker

Il senatore repubblicano del Tennessee Bob Corker è il principale rivale di Romney come Segretario di Stato. Presidente della commissione affari esteri del Senato, è arrivato in Congresso nel 2007, dopo essere stato per cinque anni sindaco di Chattanooga, sconfiggendo un’altro dei nomi in lizza per un posto nell’amministrazione Trump:, il democratico Harold Ford, con il 51% dei voti. Prima di entrare in politica, Corker ha fondato nel 1978 un’azienda di costruzioni, venduta 12 anni dopo, per poi acquistare due delle più grandi aziende immobiliari della città. A ispirare il suo impegno politico, racconta, fu un viaggio a Haiti fatto a vent’anni: tornato dalla missione, fondò una no-profit che forniva prestiti a tassi contenuti per l’acquisto di case. Contrario al salvataggio pubblico dell’industria automobilistica durante la crisi del 2008, a favore della liberalizzazione delle trivellazioni offshore, su cui lascerebbe libertà di scelta agli Stati, Corker si considera un conservatore in gran parte delle questioni sociale ed economiche. In politica estera ha difeso l’intervento americano in Iraq quando ha conquistato il seggio al Congresso nel 2007, ma nel 2015 ha dichiarato che invadendo il Paese gli Stati Uniti hanno «preso a bastonate un nido di vespe», scatenando rivalità che potrebbero impiegare decenni a placarsi.

Corriere della Sera, 20 novembre 2016

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...