Il nemico dell’ambiente Pruitt all’Environmental Protection Agency

Donald Trump ha riservato alla Environmental Protection Agency la sua nomina finora più controversa. A guidare l’ente federale impegnato nella difesa dell’ambiente ha chiamato infatti Scott Pruitt, 48 anni, procuratore generale dell’Oklahoma che si è fatto un nome combattendo contro la stessa Epa, a cui ha fatto causa più volte, anche se senza successo. Negazionista del cambiamento climatico e alleato dell’industria dei combustibili fossili, Pruitt è stato uno degli architetti che hanno disegnato la battaglia legale dei repubblicani contro le politiche ambientali di Barack Obama: la sua nomina, scrive il New York Times, sembra fatta apposta per smantellare la lotta del presidente uscente al cambiamento climatico. Durante la campagna elettorale, d’altronde, il presidente eletto ha più volte sostenuto che questo non dipenda dall’azione dell’uomo, ha affermato di voler annullare gli accordi di Parigi sul clima e ha denunciato le politiche ambientali di Obama, bollandole come «guerra al carbone». Pruitt è sulla stessa linea: «Gli scienziati continuano a essere in disaccordo riguardo alla responsabilità umana sul cambiamento climatico», ha scritto quest’anno sulla National Review, rivista dell’establishment repubblicano. «Si tratta di un dibattito che va incoraggiato, non silenziato con le minacce». Considerato un eroe dagli attivisti conservatori, Pruitt sembra dunque l’uomo giusto per mantenere la promessa di smantellare l’agenzia fatta da Trump in campagna elettorale. Nato in Kentucky, si è trasferito in Oklahoma dopo il college per frequentare la scuola di legge a Tulsa. Dopo aver lavorato per cinque anni in uno studio legale, è entrato al Senato dell’Oklahoma nel 1998, diventando tre anni dopo capogruppo del partito. Sconfitto due volte alle elezioni — prima per entrare al Congresso, poi per diventare vicegovernatore dell’Oklahoma — nel 2011 è diventato procuratore generale dello Stato, diventando leader della grande coalizione di procuratori generali conservatori che si è opposta alle legislazioni di Obama su sanità e ambiente. Grande appassionato di baseball, Pruitt per cinque anni è anche stato proprietario e manager di una squadra dilettantistica della minor league, gli Oklahoma City Redhawks.

Corriere della Sera, 8 dicembre 2016

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...