Si allarga il «Pizzagate»: minacce anche a Brooklyn

La falsa notizia che la campagna presidenziale di Hillary Clinton era legata a un giro di prostituzione minorile ha colpito un’altra pizzeria, stavolta a Brooklyn. Dopo l’assalto armato alla Comet Ping Pong di Washington, accusata di organizzare abusi sui minori nel retrobottega, anche un celebre locale di Bushwick, Roberta’s, ha cominciato a ricevere minacce per telefono e attraverso i social media, finendo risucchiato nel «Pizzagate». Mentre su YouTube appariva un video — 10 mila visualizzazioni prima di essere rimosso — che legava il locale alla storia, sul sito Voat — dove i complottisti si erano spostati dopo che Reddit aveva rimosso la storia originale — diversi utenti hanno sostenuto di riconoscere nel logo della pizzeria newyorkese un bambino con le mani legate, o hanno visto legami con il satanismo o con l’occulto. Secondo il Washington Post, inoltre, un bot avrebbe contribuito a diffondere la storie. La polizia sta indagando, ma finora non sono stati fatti arresti. A legare Roberta’s alla vicenda — falsa, vale la pena ribadirlo — potrebbe essere stata una delle mail di Hillary Clinton pubblicate recentemente, in cui si leggeva che, insieme al marito Bill, aveva partecipato alla festa di compleanno di un potente donatore del partito da Roberta’s, nel 2012.

Corriere della Sera, 10 dicembre 2016 (rassegna stampa)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...