Nuovi guai per Uber: supermulta per il caso degli autisti ubriachi

I guai legali, per Uber, sembrano non finire mai. Dopo aver schivato la sospensione dei servizi in Italia grazie a un’ordinanza del tribunale all’ultimo minuto, in California la società rischia una multa di 1,13 milioni di dollari per non aver sospeso gli autisti segnalati dai passeggeri per guida in stato di ebbrezza. Secondo la Public Utilities Commission, infatti, in 64 casi autisti di Uber che erano stati individuati come ubriachi da passeggeri hanno caricato altre persone entro un’ora dalla segnalazione. Nonostante lo Stato richieda infatti una tolleranza zero in questi casi, secondo l’ordinanza Uber avrebbe invece atteso anche un giorno intero prima di esaminare i reclami. Secondo il San Francisco Chronicle, fra agosto 2014 e agosto 2015 la società californiana avrebbe ricevuto 2.047 reclami per guida in stato di ebbrezza, espellendo 574 autisti. Il rapporto ha però analizzato 154 casi, scoprendo che in 151 di questi non sarebbero state svolte indagini. Ricevuta la multa, Uber sta ora valutando la replica. Intanto, però, ha specificato che si tratta di episodi vecchi di due o tre anni, e che ora la gestione è molto migliorata.

Corriere della Sera, 18 aprile 2017 (rassegna stampa)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...