Se l’effetto Donald ferma anche le gite scolastiche all’estero

Un liceo di Seattle, nello Stato di Washington, ha annullato il proprio viaggio annuale in Canada perché i dirigenti scolastici temevano che alcuni ragazzi avrebbero avuto difficoltà a rientrare negli Stati Uniti. È successo alla Kentlake High School — uno dei licei più multietnici del Paese con studenti provenienti da oltre cento nazioni — che da 18 anni portava la banda scolastica a suonare alla Victoria Day parade, in British Columbia. Quest’anno, racconta il Guardian, la scuola ha però rinunciato alla trasferta per proteggere gli studenti che potevano avere problemi con i documenti: dopo il travel ban di Trump, infatti, un membro del board del liceo aveva telefonato alla US Customs and Border Protection per rassicurazioni, ma si era visto rispondere che ogni studente senza adeguata documentazione sarebbe stato trattenuto alla frontiera. Per questo la Kentlake — suscitando reazioni di ogni tipo: c’è chi ha sostenuto che la scuola abbia esagerato, e chi invece si è schierato con i dirigenti scolastici — ha deciso di annullare tutti i viaggi all’estero, a partire da quello della banda in Canada e dallo scambio culturale con un liceo di Osaka, in Giappone. Mesi di programmazione e di raccolte fondi andate in fumo, ha precisato la presidente del board scolastico, «ma la situazione sta cambiando in modo mai visto prima».

Corriere della Sera, 3 maggio 2017 (rassegna stampa)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...