Spal promossa in A dopo 49 anni

La Spal torna in Serie A dopo 49 anni, al termine di un campionato condotto senza intoppi fino alla fine, quando la paura di vincere ha portato due pareggi e rimandato la promozione di un paio di settimane. Questo sabato, però, i festeggiamenti sono arrivati nonostante la sconfitta per 2-1 subita a Terni — una delle pochissime di un campionato indimenticabile per i ferraresi: 21 vittorie, 12 pareggi e appena 8 partite perse, per un bottino di 75 punti — e soprattutto grazie al gol siglato al 94esimo minuto da Fabio Ceravolo a Benevento contro il Frosinone: la battuta d’arresto dei ciociari, rimasti indietro quattro punti, ha reso infatti matematica la promozione con una giornata d’anticipo per la squadra del tecnico Leonardo Semplici.

Compagine storica del calcio italiano, fondata nel 1907 da un sacerdote salesiano, con 22 partecipazioni la Società polisportiva Ars et Labor — che ha visto passare fra le propria fila i giovani Edi Reja, Albertino Bigon, Luigi Delneri e Fabio Capello — è stata una presenza fissa nella massima serie degli anni Cinquanta e Sessanta, sotto la guida del presidente Paolo Mazza, fino alla retrocessione del 1967/68. Dopo decenni a cavallo fra la B (l’ultima partecipazione prima di quest’anno risaliva al 1992/93) e la C, cinque anni fa la Spal era stata costretta a ripartire dai dilettanti dopo il fallimento. Da lì è cominciata la scalata, conclusa con l’impresa straordinaria di questa stagione: quella di oggi è la seconda promozione di fila, che ha permesso alla squadra di Ferrara di passare in due anni dalla Lega Pro alla Serie A grazie a una cavalcata impressionante.

Insieme all’allenatore Semplici, artefice del ritorno in Serie A è stata la famiglia Colombarini, che ha rilevato la società l’anno dopo il fallimento e ha raggiunto un traguardo che allora sembrava impensabile. In campo, i protagonisti sono stati il giovane portiere Alex Meret — un ventenne di proprietà dell’Udinese che è già stato convocato in nazionale da Ventura —, il difensore Kevin Bonifazi, il capitano Nicolas Giani, il centrocampista Luca Mora e soprattutto gli esperti attaccanti Mirko Antenucci e Sergio Floccari, un lusso per la categoria, autori rispettivamente di 18 e 7 reti (quest’ultimo in metà stagione). Alla squadra hanno dato un contributo decisivo anche due figli d’arte: il portiere Gabriele Marchegiani, figlio di Luca, che ha sostituito abilmente Meret quando è stato chiamato in causa, e Gianmarco Zigoni, erede di Gianfranco, che ha realizzato 9 gol fondamentali.

«La dedica è per mio padre, sincera», ha detto commosso a fine gara Semplici, nato a Firenze nel luglio di 49 anni fa, proprio mentre la Spal iniziava il suo ultimo campionato di A. «Il mio futuro lo ufficializzerà la società, ma penso ci siano tutti i presupposti per continuare», ha aggiunto il tecnico, arrivato nella massima serie dopo una carriera da calciatore spesa tutta in squadre minori toscane, fra Lucca e Sangimignano. «La mia dedica è per Piermario Morosini», ha detto invece Pasquale Schiattarella allontanandosi subito dai microfoni per l’emozione: nel giorno della festa, il centrocampista ha voluto ricordare il compagno dei tempi di Livorno, morto in campo il 16 aprile 2012. Il senso di questa stagione, però, lo ha reso Mister Semplici, mentre a Ferrara piazza Trento e Trieste si riempiva di tifosi in festa e la statua di Savonarola veniva vestita con una sciarpa biancazzurra: «Molti ci davano per retrocessi, abbiamo fatto un’impresa straordinaria».

Corriere della Sera, 13 maggio 2017

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...