Sempre più Google nelle scuole americane: il gigante sa come guadagnarci

Le scuole pubbliche di Chicago formano il terzo distretto più grande degli Stati Uniti con 381 mila studenti e sono portabandiera del profondo cambiamento che sta attraversando l’istruzione americana: la «googlizzazione delle classi». A scriverlo è il New York Times, che ha visitato la metropoli dell’Illinois per raccontare come il colosso di Mountain View ha conquistato le aule americane attraverso portatili a basso costo e app gratuite che aiutano l’insegnamento. In cinque anni, Google è diventata un elemento dominante nelle scuole americane: oggi oltre metà dei 30 milioni di studenti iscritti a scuole primarie e secondarie negli Stati Uniti usano i suoi prodotti, da Gmail a Google Docs, fino ai portatili Chromebook. Il messaggio, però, è che non bisogna mai dimenticare la grande regola del mercato digitale: se non paghi per un prodotto, allora il prodotto sei tu. E per questo, scrive il quotidiano newyorkese, «le scuole stanno dando a Google molto più di quanto prendono». Ovvero generazioni di futuri clienti.

Corriere della Sera, 14 maggio 2017 (rassegna stampa)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...