Il democratico americano ucciso? Un complotto (almeno per la destra e WikiLeaks)

L’omicidio di un membro del partito democratico avvenuto la scorsa estate a Washington ha scatenato negli ultimi giorni le teorie complottistiche dei media conservatori americani: intervistato da Fox News, l’investigatore privato assunto — e poi allontanato — dalla famiglia ha sostenuto che ci sarebbero «prove tangibili» che Seth Rich — 27 anni, da uno al Democratic National Committee — avesse contattato WikiLeaks prima di essere ucciso con dei colpi di pistola alla schiena, mentre rincasava, la notte del 10 luglio. Inizialmente si era pensato a una rapina finita male, ma il ragazzo aveva ancora orologio e portafogli quando era stato soccorso dalla polizia. Pochi giorno dopo, in agosto, Julian Assange in persona era stato il primo a sostenere che Rich aveva condiviso materiale con WikiLeaks e per questo era stato ucciso. «Dico solo che le nostre fonti si prendono dei rischi e quando succedono cose come questa hanno paura», aveva spiegato. Incalzato da Cnn, però, l’investigatore privato della famiglia ha in parte ritrattato, affermando di non aver visto prove personalmente, ma di averle scoperte grazie a un giornalista di Fox News. A smentirlo è arrivato anche il comunicato stampa della polizia di Washington, che ha definito «infondate» le affermazioni dell’investigatore, già noto per le sue teorie bizzarre. Mentre la famiglia rimpiange di averlo assunto e la polizia metropolitana continua a indagare, scrive il New York Times, le teorie rivelate dall’investigatore e da Assange hanno alimentato una «narrazione alternativa» secondo la quale Rich era la fonte delle email rubate al partito democratico la scorsa estate nel tentativo di influenzare le elezioni. Tuttavia, precisa il Times, «non è emersa nessuna prova che il 27enne fosse in contatto con WikiLeaks».

Corriere della Sera, 20 maggio 2017 (rassegna stampa)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...