La Corte Suprema, il «gerrymandering« e una grande notizia per i democratici

La Corte Suprema degli Stati Uniti esaminerà un caso sul gerrymandering e potrebbe ora prendere una decisione sulla costituzionalità del metodo — legale quanto ingannevole — usato dai partiti per ridisegnare i confini dei collegi elettorali maggioritari in modo da poter favorire i propri candidati: una pratica che, secondo diversi studi, ha impedito ai democratici di ottenere la maggioranza alla Camera negli ultimi sei anni. Il compito di ridisegnare i confini spetta infatti alle assemblee legislative dei singoli Stati, che sono in gran parte in mano ai repubblicani: al momento, 25 sono sotto il totale controllo dei conservatori, e solo 7 sono con i democratici. Davanti ai saggi del massimo tribunale americano arriverà un caso del Wisconsin, dove tre giudici federali hanno stabilito lo scorso anno che i repubblicani violarono nel 2011 il primo emendamento della Costituzione, quello che garantisce l’uguaglianza dei diritti davanti alla legge. «I giudici sono chiamati regolarmente a decidere su mappe elettorali disegnate per ridurre l’influenza politica delle minoranze», chiarisce Robert Barnes, esperto di Corte Suprema del Washington Post. «Tuttavia il massimo tribunale americano non ne ha mai sancito l’incostituzionalità: se lo facesse, avrebbe un impatto rivoluzionario sulla ridistribuzione che avverrà dopo le elezioni del 2020. E a farne le spese sarebbero senza dubbio i repubblicani».

Corriere della Sera, 20 giugno 2017 (rassegna stampa)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...