Trump e Putin hanno avuto un incontro segreto al G20 di Amburgo

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha avuto un incontro segreto di un’ora con il collega russo Vladimir Putin a margine del G20 di Amburgo del 7 e 8 luglio: quello stesso giorno i due avevano già avuto un altro colloquio pubblico di oltre due ore, il primo — atteso — bilaterale che fu ampiamente raccontato dai media. Secondo quanto ha raccontato un anonimo funzionario dell’amministrazione americana al Washington Post, l’incontro privato è avvenuto durante la cena dei leader del G20 in riva al fiume Elba: al momento dei dessert, Trump ha lasciato il proprio posto per sederci accanto a Putin. Entrambi i leader erano soli, fatta eccezione per l’interprete del presidente russo che sarebbe stato l’unico tramite fra i due leader: alla cena, infatti, Trump era seduto vicino al primo ministro giapponese Shinzo Abe e per questo aveva portato soltanto un traduttore dal giapponese all’inglese. Un dettaglio, quello dell’interprete, che ha immediatamente rinvigorito le polemiche sui rapporti con la Russia, e che si somma al fatto che i giornalisti al seguito della Casa Bianca non furono informati del colloquio come normalmente avviene: l’univa versione esistente di quella conversazione, infatti, è quella riportata dallo stesso Trump al proprio staff.

La Casa Bianca nega, e in serata ha diffuso un comunicato in cui definisce il meeting una «breve conversazione a fine cena». L’insinuazione che sia stato nascosto alla stampa è quindi «falsa, maliziosa e assurda». Il primo a svelare questo secondo incontro segreto, in una newsletter inviata lunedì agli abbonati, è stato il presidente di Eurasia Group Ian Bremmer (che in serata ha ingaggiato un «duello» via Twitter con il presidente). A informarlo, ha spiegato, sono stati due dei partecipanti alla cena, riservata ai leader mondiali e ai loro partner: le due fonti si sarebbero dette «confuse, stupite e sconcertate» dalla conversazione, avvenuta davanti agli occhi di tutto, seppure a distanza di sicurezza. Per Bremmer si tratta di una conferma che quello fra i due leader è certamente il rapporto migliore rispetto agli altri membri del G20. Anche secondo il Washington Post, questo secondo incontro informale sarebbe la dimostrazione che il presidente americano avrebbe cercato di coltivare l’amicizia con Putin, di cui già in campagna elettorale aveva più volte tessuto le lodi. Già la durata del faccia a faccia di Amburgo — quella prevista era di 35 minuti, ma andò avanti due ore un quarto — aveva confermato l’intesa fra Putin e Trump. L’incontro segreto potrebbe ora sollevare nuove critiche nei confronti del presidente americano, che persino alcuni repubblicani potrebbero accusare di essere troppo vicino a uno dei principali avversari degli Stati Uniti.

Mentre la questione dei controversi rapporti fra Trump e la Russia si arricchisce di un nuovo capitolo, il presidente americano ha reso ufficiale la nomina del nuovo ambasciatore a Mosca: si tratta di Jon Huntsman Jr, precedentemente di stanza a Singapore e in Cina, dove ha imparato il mandarino. Repubblicano moderato, ex candidato alla presidenza nel 2012 e governatore dello Utah dal 2005 al 2009, Huntsman ha lavorato con tutte le amministrazioni americane dai tempi di Ronald Reagan ed era in lizza per trasferirsi a Mosca da mesi. A rallentarne la nomina sono state proprio le indagini relative ai rapporti fra la campagna elettorale di Trump e la Russia, che avranno grande spazio durante le audizioni di conferma.

Corriere della Sera, 19 luglio 2017

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...