«Donne come me non è previsto che si candidino»

Alexandria Ocasio-Cortez è l’archetipo del candidato democratico del 2018 – una donna di sinistra che si candidava per la prima volta – ed è il portabandiera dell’ondata di donne che entreranno in Congresso, in numero record, nel 2019: il 3 gennaio diventerà anche, a 29 anni, la donna più giovane nella storia del Parlamento americano. Eletta a sorpresa fra il Bronx e il Queens, Ocasio non è però soltanto una statistica o un modello di successo delle politiche identitarie care ai democratici: già nei due mesi passati fra l’elezione del 6 novembre e l’insediamento di inizio anno è riuscita a portare sul tavolo i temi della sinistra sandersiana e socialista – all’americana, ovviamente – e ha attuato una rivoluzione comunicativa di cui il suo partito aveva un bisogno estremo per mantenersi in contatto con un elettorato disilluso, in particolare fra i giovani. A cominciare dai social, dove ha un seguito straordinario che potrebbe garantirle un’influenza rilevante sia sulla delegazione democratica in Congresso che sull’intera Camera dei Deputati. Ora le resta il compito più difficile: portare avanti le politiche progressiste che sostiene, dall’istruzione universitaria gratuita all’assistenza sanitaria universale, fino alla riforma dell’immigrazione e del sistema di giustizia criminale.

Corriere della Sera, 30 dicembre 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...