Marcello Lippi non è più il commissario tecnico della nazionale cinese. L’allenatore italiano ha rassegnato le dimissioni per la seconda volta in meno di un anno, dopo che la sua squadra è stata sconfitta per 2-1 a Dubai dalla Siria, in un match fondamentale per la qualificazione ai mondiali del 2022: la Cina ora è seconda nel gruppo A asiatico, a cinque punti dai siriani. «Ero ben pagato e mi prendo la piena responsabilità», ha dichiarato il mister campione del mondo nel 2006 con l’Italia. La federazione cinese ha accettato la decisione di Lippi. «Siamo dispiaciuti per il risultato insoddisfacente che delude i tifosi cinesi», hanno spiegato. «Faremo una riflessione seria per ricostruire la squadra e fare del nostro meglio nel resto delle qualificazioni mondiali». Lippi si era già dimesso a gennaio dopo una sconfitta con l’Iran, sostituito da Fabio Cannavaro, allenatore del Guangzhou Evergrande, ma era stato richiamato in maggio dopo appena due gare.

Corriere della Sera, 15 novembre 2019 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...