Poche persone negli Stati Uniti sono più rispettate di Chesley Sullenberger, il pilota di linea diventato un eroe nazionale nel 2009 quando – al culmine di una carriera trentennale – salvò la vita di 155 persone atterrando sul fiume Hudson dopo un’avaria ai motori. Proprio per il suo ruolo pubblico, sabato il capitano Sully ha sentito il dovere di bacchettare Lare Trump – moglie di Eric e nuora del presidente – che durante un rally aveva preso in giro Joe Biden per la sua balbuzie: «Forza Joe, tira fuori le parole», aveva detto la signora Trump. «Quelle parole mi hanno fatto tornare in mente le sofferenze dell’infanzia, quando faticavo a pronunciare le parole e diventavo rosso in viso e sul collo davanti a tutta la classe», ha scritto in un op-ed sul New York Times il capitano, che ammette di aver partecipato a un evento di raccolta fondi per Biden. «Questa questione, però, va al di là della politica: è ora di finirla, di crescere, di mostrare un po’ di decenza. Coloro che non riescono non dovrebbero avere uno spazio nella vita pubblica», ha spiegato, denunciando la politica sguaiata del presidente ma soprattutto dando un messaggio ai bambini che soffrono per lo stesso disturbo. «Come dovrebbero sentirsi vedendo gli adulti che prendono in giro una figura pubblica che balbetta?», si è chiesto. «Crescendo ho imparato a gestire e superare la balbuzie, ma soprattutto ho capito che non sono le nostre imperfezioni a definirci: in quel gelido giorno del gennaio 2009, quando ho comunicato alla torre di controllo che sarei atterrato sull’Hudson, le mie parole sono uscite con precisione», ha affermato Sully. «Andate bene così come siete, e crescendo potrete fare qualsiasi lavoro sognate», ha concluso. «Un pilota che atterra sul fiume e salva le vite o un presidente che tratta le persone con rispetto, invece di prenderle in giro». In fondo, ha spiegato, si cura meglio un disordine del linguaggio che un difetto caratteriale.

Corriere della Sera, 20 gennaio 2020 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...