Il coronavirus non è la fine del mondo. Il Washington Post lo ha chiesto agli studiosi cristiani specializzati nell’apocalisse, i quali sostengono non sia ancora arrivato il momento indicato dalle scritture. «Il signore mi ha mostrato il mondo almeno fino al 2026», ha spiegato al figlio Chuck Pierce, un signore di Corinth, Texas, che si definisce profeta apostolico. Secondo Jeff Kinley, studioso dell’Arkansas, la Bibbia è molto specifica sulla fine del mondo, e gli eventi descritti non si stanno verificando.

Per sopravvivere alla crisi, Trump e Romney hanno parlato di un reddito di cittadinanza, ma il primo a volerlo istituire è stato l’ex candidato democratico alla presidenza Andrew Yang, che intervistato da Politico racconta che in questi giorni il suo telefono «sta esplodendo». Ovviamente, spiega, non è esattamente quello che prometteva nella sua campagna elettorale.

Mentre tutti i comici americani mandano in onda repliche, Stephen Colbert è andato in diretta tv dalla sua vasca da bagno – vestito – piena di bolle di sapone. È stato il suo modo di praticare il social distancing, mandando avanti lo show. E pare che continuerà.

C’è un’altra star, in America, che non si ferma davanti al virus: a 42 anni Tom Brady annuncerà stasera alle 22 italiane la sua nuova squadra. Dopo 20 stagioni con i New England Patriots – con 17 playoff, 9 superbowl e sei campionati vinti, più di chiunque altro nella storia della Nfl – oggi firmerà con i Tampa Bay Buccaneers.

Corriere della Sera, 18 marzo 2020 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...