Il coronavirus ha fermato il mondo intero, ma non la scena underground newyorkese che è andata avanti come se niente fosse, con party segreti che iniziano presto, si tengono in location per lo più isolate e ospitano al massimo 30 o 40 persone. Per entrare a volte serve una password, ma per il resto tutto è più o meno come prima, ha scritto la giornalista italiana Elena Clavarino su Air Mail, la splendida newsletter lanciata dall’ex direttore di Vanity Fair Graydon Carter: modelle, dj, musica tecno, droghe assortite, abbracci, drink e baristi senza mascherina.

Corriere della Sera, 25 maggio 2020 (Newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...