Domenica sera Donald Trump ha provato ad addossare tutta la responsabilità dei tumulti razziali al movimento Antifa, un gruppo di estrema sinistra e antifascista (qui un articolo che spiega chi sono) che non rifiuta la violenza e che il presidente vorrebbe etichettare come organizzazione terroristica. Non può procedere in questa direzione perché gli Stati Uniti non hanno una legge sul terrorismo interno, ma anche perché gli Antifa non hanno un leader, una struttura definita o membri certi: è piuttosto difficile capire chi ne faccia effettivamente parte, anche se sono organizzati in cellule locali.

Dietro gli scontri, però, potrebbero non esserci gli Antifa, o per lo meno non solo. Twitter ha rivelato infatti di aver sospeso @ANTIFA_US, un account con poche centinaia di follower che si dichiarava appartenente al movimento e incitava alla violenza, ma che in realtà era collegato al gruppo di nazionalisti bianchi Identity Evropa. Si tratta di un movimento che si è sciolto ma che, spiega l’Anti-Defamation League, si è riformato con il nome American Identity Movement e sostiene che i bianchi debbano proteggere la propria identità. «Stanotte è la notte, compagni», scriveva domenica sera l’account, con l’emoticon di un pugno chiuso e nero, simbolo di lotta razziale. «Stanotte diciamo fanculo alla città, ci spostiamo nelle aree residenziali, nei quartieri bianchi, e ci prendiamo quello che è nostro».

L’account è stato sospeso per aver violato la policy della piattaforma sulla manipolazione e sullo spam, ha spiegato un portavoce del social network, in particolare per aver creato account falsi. Potrebbe essere soltanto un caso isolato, oppure una prima prova che ad agitare le proteste ci siano anche degli infiltrati pronti a buttare benzina sul fuoco.

Corriere della Sera, 2 giugno 2020 (Newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...