Non si trattava di razzismo, ha concluso l’Fbi. Il cappio trovato nel garage di Bubba Wallace a Talladega, in Alabama, era soltanto una corda annodata come un cappio, ed era là almeno da ottobre. L’organizzazione ha tirato un sospiro di sollievo, così come il team per cui corre Wallace, che due settimane fa aveva spinto la Nascar a vietare la bandiera confederata. Intervistato da Cnn, Wallace sostiene però di non aver mai visto un cappio per aprire un garage. «Anche se non era diretto a me, era pur sempre un cappio», ha spiegato, ammettendo di essere stato travolto dalla pressione mediatica.

Corriere della Sera, 24 giugno 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...