Il parlamento del Mississippi ha deciso di ammainare la propria bandiera, l’unica in tutti gli Stati Uniti che ancora incorporava quella confederata. Ieri la Camera e il Senato statali, entrambi ad ampia maggioranza repubblicana, hanno votato a favore della legge che manderà in pensione un vessillo che – in uno Stato in cui il 38% della popolazione è nero – includeva un simbolo di razzismo e della schiavitù per cui si batterono gli Stati del Sud durante la Guerra di Secessione. Ora manca solo la firma del governatore repubblicano Tate Reeves, che però arriverà nei prossimi giorni rendendo ufficiale la decisione. La nuova bandiera verrà disegnata da una commissione, non dovrà includere simboli confederati ma la frase «In God We Trust». Spetterà poi agli elettori, il 3 novembre, approvare la proposta: in caso contrario, si ripartirà con lo stesso procedimento.

Erano cinque anni che lo speaker della Camera Philip Gunn, bianco e repubblicano, spingeva in questa direzione, affermando che quel simbolo confederato – che dal 1894 resisteva imperterrito nell’angolo in alto a sinistra della bandiera – fosse offensivo. In un Paese che sta facendo i conti con il proprio passato, infine, ieri la Camera ha approvato il disegno di legge con 91 voti favorevoli e 23 contrari, mentre il Senato con 37 e 14: questo sostegno decisamente bipartisan lascia intendere che, nella morte di George Floyd e nelle successive manifestazioni per la giustizia civile, l’America ha ritrovato un senso di unità nazionale che mancava da oltre un decennio, una spaccatura che si era inasprita durante la pandemia. «Com’è bello festeggiare questa notizia nel giorno del Signore», ha affermato Gunn dopo il voto. «In molti hanno pregato perché ci portasse verso questo momento. Lui ha risposto».

Corriere della Sera, 29 giugno 2020 (Newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...