Dopo aver minacciato di vietare TikTok negli Stati Uniti, Donald Trump ha dato il via libera a Microsoft per trattare l’acquisizione della app di video cinese molto popolare fra giovani e adolescenti. Ieri il presidente si è espresso pubblicamente per la prima volta, confermando che negli Stati Uniti TikTok chiuderà il 15 settembre a meno che Microsoft o un’altra azienda americana non la rilevi, come suggerito dalla Commissione sugli investimenti stranieri negli Stati Uniti. L’amministrazione Trump e i parlamentari di entrambi gli schieramenti temono infatti che la app, essendo come tutte le aziende della repubblica Popolare obbligata a rispondere al governo, potrebbe fornire accesso a una vasta quantità di dati degli utenti americani e comportare una minaccia alla sicurezza nazionale. Inizialmente, il presidente aveva seguito il consigliere economico Peter Navarro, dicendosi contrario all’acquisizione, ma è stato scoraggiato dalla probabile battaglia legale e dal possibile contraccolpo di popolarità fra i giovani.

Corriere della Sera, 4 agosto 2020 (pagina 16)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...