In pochi giorni, titola il Washington Post, ci sono stati più contagi nel circolo di Trump che in tutta Taiwan. Nel Paese asiatico, che ha 23 milioni di abitanti e ha ricevuto parecchie lodi per la gestione della pandemia, ci sono stati otto casi nell’ultima settimana. Alla Casa Bianca, da venerdì, hanno contratto il virus almeno 14 funzionari. L’ultimo è stato Stephen Miller, stretto consigliere del presidente e ispiratore delle dure politiche immigratorie di questa amministrazione, che è risultato positivo martedì dopo essersi messo per cinque giorni in autoisolamento.

Intanto, scrivono le informatissime Maggie Haberman e Annie Karni sul New York Times, nell’ala Ovest della Casa Bianca regna un caos «peggiore del solito», anche se stanze e corridoi sono deserti: oltre ai malati, molti funzionari hanno scelto di lavorare da casa e lo staff che è costretto a recarsi al lavoro lo fa indossando non solo le mascherine, ma anche camici gialli e visiere protettive. «Ci sentiamo tranquilli a lavorare da qua, almeno quelli che si sono ancora», è la versione ufficiale riferita a Fox News da Alyssa Farah, direttrice della comunicazione della Casa Bianca.

In realtà, spiegano le due giornaliste del Times captando i timori anonimi — e per questo forse più liberi e attendibili — dello staff, in molti hanno paura che «la situazione stia finendo fuori controllo». La pandemia che per mesi il presidente ha sottovalutato sta ora stringendo la sua morsa attorno alla Casa Bianca, proprio mentre i sondaggi non portano altro che brutte notizie.

La sensazione, fra i funzionari, è di assistere agli ultimi giorni di questa amministrazione, con un presidente stordito alle corde che — sospettano alcuni all’interno della Casa Bianca — avrebbe ordinato di interrompere improvvisamente le trattative sul pacchetto di aiuti all’economia sotto l’effetto del desametasone, il farmaco che assume per curarsi e che provoca sbalzi d’umore ed euforia.

Corriere della Sera, 7 ottobre 2020 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...