Quella di Neera Tanden, scelta per dirigere l’ufficio per la gestione del bilancio della Casa Bianca, è stata finora la nomina più controversa di Joe Biden. Amministratrice delegata del Center for American Progress, il più importante think thank progressista di Washington, Tanden ha 50 anni ed è figlia di immigrati indiani: se confermata dal Senato sarebbe la prima donna di colore a ricoprire l’incarico, fondamentale per il funzionamento del governo federale, ma la sua figura divisiva ha incontrato forte opposizione. Dopo aver lavorato al dipartimento per la Salute durante l’amministrazione Obama, svolgendo un ruolo importante nell’approvazione della riforma sanitaria, nel 2016 Tanden si è impegnata con la campagna di Hillary Clinton e si è scontrata non solo i conservatori, che ora giurano faranno di tutto per ostacolarne la conferma, ma anche con i sandersiani, che la consideravano parte della regia occulta del partito per sabotare la candidatura del senatore del Vermont.

Tanden non si è mai vergognata di idee e giudizi tranchant, spesso espressi su Twitter con messaggi agguerriti in cui attaccava i repubblicani, ma nei giorni successivi all’elezione di Biden si è affrettata a cancellare un migliaio di tweet che ora i suoi nemici promettono di usare contro di lei. Non è però l’unica arma in mano ai detrattori: nel mirino sono finiti anche i sostanziosi finanziamenti — 33 milioni dal mondo della finanza, una decina dalla Silicon Valley — che ha ottenuto per il suo think thank, in particolare i 3 milioni di dollari ricevuti dagli Emirati Arabi per finanziarie le attività sulla sicurezza nazionale. «Dopo aver passato anni a corteggiare donatori privati e stranieri», scriveva il Washington Post a dicembre, subito dopo la sua nomina, «Tanden si ritroverebbe a gestire le decisioni che toccano ogni aspetto dell’economia, e che hanno un impatto profondo sulle aziende americane, su come pagano le tasse, sugli ostacoli che incontrano e sugli aiuti che possono ricevere».

Corriere della Sera, 21 gennaio 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...