Il coronavirus potrebbe essere stato trasmesso all’uomo da alcuni animali in vendita al mercato di Wuhan. L’ipotesi circolava dal principio, ma il team dell’Organizzazione mondiale della sanità che, dopo mesi di trattative, è arrivato nella città cinese per capire le origini della pandemia si starebbe concentrando sui tassi-furetto e sui conigli. Saranno necessarie ulteriori indagini, ma i tassi-furetto «spiegherebbero come il virus sia arrivato a Wuhan», ha affermato al Wall Street Journal lo zoologo Peter Daszak, membro del team dell’Oms: nelle celle frigorifere del mercato sono state rinvenute alcune carcasse e, sebbene siano risultate negative, erano in grado di trasportare il virus. A Wuhan erano in vendita anche conigli che «si sono dimostrati molto suscettibili al Sars-Cov-2». I fornitori di questi animali, ha aggiunto, si trovano soprattutto nelle province del Sudest della Cina: in quella dello Yunnan sono stati rintracciati virus molto simili al Sars-Cov-2 nei pipistrelli, mentre in quelle di Guangdong e Guangxi sono stati trovati nei pangolini. Per ora resta un’ipotesi — non è ancora dimostrato che il virus sia passato dagli animali all’uomo a Wuhan — ma le prove disponibili sembrano andare in questa direzione.

Corriere della Sera, 20 febbraio 2021 (pagina 3)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...