Le macchine elettorali di Dominion Votings System sono state al centro delle teorie cospirative post elettorali: erano manovrate dai democratici, dal Venezuela, dai socialisti, sostenevano gli avvocati di Trump e numerosi commentatori conservatori. E così, la società che le produce si è trovata costretta a chiedere i danni: questa mattina ha presentato una richiesta di risarcimento da 1,6 miliardi di dollari a Fox News. Non è la prima: il mese scorso la società Smartmatic ne aveva presentata una da 2,7 miliardi di dollari per lo stesso motivo. Dominion, che ha sede in Canada, aveva invece già denunciato per diffamazione gli avvocati Sidney Powell e Rudy Giuliani, e l’amministratore delegato super trumpiano di MyPillow Mike Lindell.

Corriere della Sera, 26 marzo 2021 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...