Jared Kushner sta fondando la Abraham Accords Institute for Peace, un’organizzazione con cui ha intenzione di lavorare alla normalizzazione dei rapporti in Medio Oriente fra Israele e i Paesi arabi. Se è ancora presto per sapere cosa farà «da grande» Donald Trump — lui stesso, scrive Chris Cillizza su Cnn, non ha probabilmente ancora preso una decisione — abbiamo dunque scoperto i piani dell’ambiziosissimo genero, marito di Ivanka e stretto consigliere dell’ex presidente.

Nei quattro anni dell’amministrazione Trump, Kushner ha stretto legami personali in tutto il mondo, che nel settembre 2020 hanno portato alla firma degli Accordi di Abramo: secondo alcuni analisti il patto non faceva altro che portare alla luce le relazioni diplomatiche sommerse fra Israele, Emirati Arabi e Bahrein, ma di certo è stato il più grande successo in politica estera dell’ex presidente e il più importante passo avanti compiuto — nonostante l’opposizione palestinese — dalla regione in 25 anni.

Entrato alla Casa Bianca con l’obiettivo di «portare la pace in Medio Oriente», Kushner — che sta scrivendo anche un libro sui negoziati — sta ora passando all’incasso: i suoi soci saranno l’ex inviato della Casa Bianca Avi Berkowitz che ha negoziato gli Accordi, l’imprenditore israeloamericano (e finanziatore democratico) Haim Saban, gli ambasciatori di Emirati e Bahrain a Washington, Yousef Al Otaiba e Abdulla R. Al-Khalifa, e il ministro degli Esteri israeliano Gabi Ashkenazi.

L’istituto — il cui direttore esecutivo sarà l’ex consigliere per il Medio Oriente di Trump, Rob Greenway — avrà un mandato di cinque anni, sarà apolitico e no profit, finanziato attraverso donazioni di private. L’intenzione è di incrementare il commercio e il turismo fra i cinque Paesi firmatari — ai primi tre si sono aggiunti in seguito Sudan e Marocco — nonché di sviluppare connessioni fra privati, ma al tempo stesso di fornire ad altri Stati della regione analisi sui benefici che potrebbero ottenere dalla firma degli Accordi, con la normalizzazione dei rapporti con Israele.

Corriere della Sera, 6 maggio 2021 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...