C’è fermento nei corridoi di Netflix, dove mercoledì un centinaio di dipendenti ha lasciato la sede di Los Angeles in segno di protesta contro la serie di stand-up comedy di Dave Chappelle, che ha offeso un dipendente transgender della società di streaming, e per contestare la gestione della successiva crisi interna da parte dell’azienda. Uscita due settimane fa, The Closer ha avuto grande successo ma ha fatto infuriare alcuni dipendenti perché, fra le altre cose, Chappelle fa ironia sull’identità di genere e difende le dichiarazioni «transfobiche» di J.K. Rowling, la «mamma» di Harry Potter: quando hanno chiesto il ritiro della serie, però, il co-ceo della società Ted Sarandos si è opposto, ha espresso sostegno al comico garantendo la libertà di «espressione artistica», e ha spiegato con due memo interni che il cui contenuto «non si traduce in pericoli reali».

Le parole di Sarandos hanno inasprito il clima — «Il memo è stato irrispettoso», sostenevano gli organizzatori della protesta. «Non ha aperto a una discussione come succede di solito» — e Netflix aveva anche sospeso tre dipendenti colpevoli di essersi espressi contro la serie, poi reintegrati per schivare il contraccolpo negativo. I dipendenti solidali con il collega e alcuni attivisti hanno quindi inscenato il «walkout» mercoledì, uscendo dall’edificio di Netflix su Sunset Boulevard e cantando slogan come «Trans Live Matter».

La protesta è stata pacifica, ha spiegato Variety, a parte un acceso confronto «verbale» con i sostenitori di Chappelle arrivati a difendere la libertà di parola: «Le battute fanno ridere», sosteneva il cartello esposto da un contromanifestante, che è però stato strappato dalla folla. «Ho sbagliato», ha ammesso Sarandos nei giorni scorsi, ma lo ha fatto troppo tardi. «Apprezziamo che lo riconosca», ha spiegato a Reuters Ashlee Marie Preston, attivista transgender. «Vogliamo però vedere come intende riparare».

Corriere della Sera, 22 ottobre 2021 (pag 23)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...