Nel 2019 il camionista Rogel Aguilera-Mederos aveva provocato un incidente mortale a Lakewood, in Colorado, causando la morte di 4 persone, ed era stato condannato a 110 anni di carcere: una sentenza troppo dura, «ingiusta» secondo il governatore dello Stato Jared Polis, che il 30 dicembre ha deciso di ridurre la pena a 10 anni, scontandola quindi di un secolo. Si trattava di una condanna «sproporzionata rispetto a quelle di altri detenuti», ha scritto il governatore in una lettera indirizzata ad Aguilera-Mederos. «La tua insolita sentenza mette in luce la scarsa uniformità adottata per crimini simili. Spero che questo caso dia luogo a un’importante conversazione legale sulle sentenze».

Il 25 aprile 2019 Aguilera-Mederos,che all’epoca aveva 26 anni, aveva travolto alcune auto nei pressi di Denver, mentre guidava un camion che trasportava legname: ha sempre sostenuto che l’incidente fosse stato causato da un malfunzionamento dei freni, ma in ottobre la giuria lo ritenne colpevole di 27 capi d’accusa e in dicembre il giudice A. Bruce Jones lo condannò a 110 anni, citando una legge statale che richiede che le sentenze per ogni capo d’accusa siano scontate in modo consecutivo, e non contemporaneamente. «Se avessi avuto potere discrezionale», aveva detto lo stesso giudice, «la mia sentenza sarebbe stata diversa».

La portata esagerata della condanna aveva scatenato quindi grandi polemiche ed era anche stata avviata una petizione che aveva raccolto milioni di firme. «Le vere vittime però siamo noi. Quel giorno Aguilera-Mederos ha preso una serie di decisioni sbagliate», aveva protestato Gage Evans, moglie di una delle persone morte quel giorno. «Non diciamo che sia innocente e che non abbia commesso errori, ma la pena deve essere commisurata al crimine, e questa non lo è», aveva replicato l’avvocato, James Colgan.

Alla fine, la richiesta è arrivata al governatore Polis, che ha deciso di ridurre — ma non cancellare — la condanna: Aguilera-Mederos, ha spiegato il governatore, potrà uscire con la condizionale già il 30 dicembre 2026. «Ti sei chiesto perché la tua vita sia stata risparmiata mentre altre sono state prese», ha scritto Polis nella lettera. «Conviverai con il peso di questo evento tutta la vita, ma sconterai una sentenza giusta».

Corriere della Sera, 31 dicembre 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...