«Un sacco di gente mi giudica a prima vista basandosi su di lui, ma io non sono d’accordo con gran parte delle sue opinioni». La confessione su TikTok di Caroline Cruz, figlia del senatore texano ultraconservatore Ted, sta circolando molto nelle ultime ore, anche perché nei commenti la ragazza avrebbe rivelato, rispondendo a una domanda diretta, di essere bisessuale e di non averlo ancora detto ai genitori. «Onestamente sono un po’ nervosa», ha scritto Caroline, «ma non credo che si arrabbierà». Eppure, nota il sito Lgbtq Nation, che per primo ha riportato la notizia, la ragazza farebbe bene a preoccuparsi: il padre «è uno dei più espliciti oppositori dei diritti gay nel Congresso americano».

Al di là della politica — il Dallas Tribune ironizza sul fatto che il senatore non prenderà neanche il voto della figlia, alle prossime elezioni — molti osservatori hanno trovato la notizia quantomeno fuori luogo, sopratutto per l’età della sua protagonista: Caroline ha appena 13 anni. «Questo è sfruttamento di minore, è una disgustosa negligenza etica da parte dei media. Lasciatela in pace», ha scritto su Twitter Meghan McCain, figlia dell’ex senatore repubblicano John ed editorialista del Daily Mail. «Detesto Ted Cruz», ha replicato dall’altra sponda del torrente politico la scrittrice Jill Filipovic, «ma sua figlia ha 13 anni, e le cose adolescenziali che posta su TikTok non sono di interesse pubblico».

Caroline — che nel video accusa anche i genitori di aver manipolato una foto di famiglia per far apparire i suoi abiti «più conservatori» — non è la prima adolescente a prendere le distanze dalla famiglia (conservatrice) su TikTok; un anno e mezzo fa i video della figlia Claudia, 15 anni, portarono alle dimissioni della consigliera di Trump, Kellyanne Conway. La ragazza, che aveva ripetutamente «trollato» i genitori sui social network — dove aveva centinaia di migliaia di follower e dai quali, alla fine, era stata costretta a prendere «una pausa di sanità mentale» — sosteneva in fondo la stessa cosa di Caroline: è difficile, per un adolescente, distanziare la propria immagine pubblica da quella di un genitore.

«Mi auguro che i giornalisti onorino la lunga tradizione che impone di lasciare i figli dei politici fuori dalla contesa, indipendentemente da quanto i ragazzi spingano per entrarci», ha commentato a Forbes Susan Campbell, professoressa della University of New Haven. «Guardate cosa è successo a Claudia Conway». Qualcosa di buono, da questa storia, potrebbe però uscirne: nel 2013, dopo che il figlio Will, al primo anno di università a Yale, aveva fatto coming out con una lettera ai genitori, il senatore repubblicano dell’Ohio Rob Portmam divenne il primo conservatore a sostenere ufficialmente i matrimoni fra persone dello stesso sesso. I tempi sono cambiati, le linee di partito sono ancora più serrate di un decennio fa, ma chissà che, pensando alla figlia, Ted Cruz non si ammorbidisca.

Corriere della Sera, 12 gennaio 2022 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...