La società di contabilità che a lungo ha curato le dichiarazioni finanziarie di Donald Trump ha annunciato che non seguirà più le attività dell’ex presidente e della sua organizzazione di famiglia, perché non può più confermare i documenti presentati nell’ultimo decennio. Mazars Usa ha anche invitato la Trump Organization — sotto inchiesta criminale e civile perché accusata di aver sistematicamente gonfiato il valore di alcune proprietà con l’intenzione di ingannare enti finanziari, assicuratori e il fisco — a informare chiunque abbia ricevuto quei documenti di non ritenerli più validi. In una lettera indirizzata alla Trump Organization, Mazars ha spiegato di aver compilato i documenti finanziari con le informazioni che l’ex presidente e la sua società di famiglia fornivano, e ha invitato i vertici a ritirare quelle presentate fra il 2011 e il 2020. Al termine di un’indagine interna, ha spiegato la società di contabilità nella lettera, sono state rilevate «discrepanze materiali» fra le informazioni fornite dalla Trump Organization e il valore degli asset di Trump.

Corriere della Sera, 15 febbraio 2022 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...