Uno dei cinque repubblicani in corsa per diventare governatore del Michigan è stato arrestato ieri dall’Fbi nella sua casa di Allendale, accusato di quattro reati minori legati all’insurrezione del 6 gennaio. Agli agenti che perquisivano la sua abitazione — proprio mentre la commissione della Camera stava cominciando l’udienza — Ryan Kelley, 40 anni, ha confermato che quel giorno si trovava a Washington, ma ha negato di essere stato coinvolto in attività illegali.

A incastrarlo sarebbero state però quattro testimonianze — con tanto di foto — ricevute dai federali fra gennaio e febbraio del 2021. Durante l’indagine, gli agenti hanno poi scovato altre immagini che lo mostravano in vari punti del Congresso, mentre incitava la folla: è stato identificato anche perché, il 6 gennaio dello scorso anno, aveva vestiti simili a quelli che indossava a maggio del 2020, durante le grandi proteste a Lansing, capitale del Michigan, contro le restrizioni imposte dalla governatrice Gretchen Whitmer per la pandemia.

Kelley — che aveva definito l’insurrezione «un evento energizzante» — è accusato, fra le altre cose, di danneggiamento di proprietà federale. È già stato rilasciato dopo una prima udienza ma, se condannato, rischia in totale fino a un anno di carcere. Prima di lui, almeno sei fra candidati repubblicani e funzionari locali di partito sono stati incriminati per l’assalto al Congresso: gran parte si sono dichiarati colpevoli o sono stati condannati, ma Kelley è il primo imputato a correre in un grande Stato o per un seggio federale.

Intanto, ha confermato il suo avvocato, continuerà la sua campagna elettorale in vista delle primarie del 2 agosto, già travolte da un altro scandalo: appena due settimane fa, altri cinque aspiranti governatori — dei 10 totali fra i repubblicani — sono stati esclusi per aver presentato firme false allegate alla candidatura.

Corriere della Sera, 10 giugno 2022 (newsletter AmericaCina)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...